La trascuratezza nel vestire è un suicidio morale

La trascuratezza nel vestire è un suicidio morale

“La trascuratezza nel vestire è un suicidio morale” o una mancanza di rispetto verso se stessi ed il prossimo… Torno brevemente sulla ratio di questo blog, perché c’è una sola frase che ne riassume il senso futuro, in quanto a contenuti su dresscode, eleganza e affini. Intanto, l’eleganza (dal latino “elìgere” = scegliere) affascina scrittori e pensatori di tutti i tempi e torna d’attualità in tempi di decadenza come questi. Se ne sento il bisogno dopo aver fatto un giro per strada quasi in qualsiasi occasione: anche in quelle in cui non ce lo si aspetterebbe.

Ecco alcune “massime” (ho sempre amato gli aforismi, che vanno un po’ bene per ogni cosa e dicono tutto ed il contrario di tutto) come spunto di riflessione.

N. 1 La trascuratezza nel vestire è un suicidio morale. (Honoré de Balzac)

Non vi è mai successo di vestirvi in modo trasandato e sentire che anche il vostro modo di essere viene assimilato all’abbigliamento? C’è una persona che ci guarda sempre, qualsiasi cosa facciamo, e siamo noi stessi. (cfr. n. 5)

N. 2 Il bruto si copre, il ricco e lo sciocco si adornano, l’elegante si veste. (Honoré de Balzac)

Vestirsi ha tre implicazioni: difendersi dalle intemperie come primitivi, identificare il proprio status (o la propria occupazione) come servi o come padroni, e saper fare entrambe le cose bene. Il discorso sempre valido è sull’ostentazione: va bene per i ricchi, non va bene per i signori.

N. 3 L’uomo elegante è quello di cui non noti mai il vestito. (W. Somerset Maugham)

Se ci troviamo in un consesso di persone eleganti, il vestito verrebbe notato perché inadatto, più che per l’eventuale perfezione. Se ci troviamo in mezzo alle selve da struscio del sabato pomeriggio, nessuno farà caso a noi se non chi ci accompagna o noi stessi. Insomma, farsi notare, significa spesso aver sbagliato qualcosa. Non a caso le persone veramente eleganti, che sono quelle che sanno scegliere opportunamente il proprio abbigliamento, sono definite “persone eleganti”, non persone che “indossano vestiti eleganti”.

N. 4 Ogni persona che induca a pensare quanto costa l’abito che porta, non lo sa portare. (Riccardo Bacchelli)

N.4/b L’eleganza deve essere la giusta combinazione di distinzione, naturalezza, cura e semplicità. Fuori da questo, credetemi, non c’è eleganza. Solo pretesa. (Christian Dior)

Non il costo, non il prezzo, ma il valore di un abbigliamento, nella sua completezza, fanno l’eleganza. E’ un equilibrio di singoli elementi: abbinarne di costosissimi in maniera schizofrenica non farà che portare ad un risultato uguale, se non peggiore, ad averne di troppo umili per la circostanza in cui ci si trova.

N. 5 L’eleganza è comportarsi in solitudine come in società. (Sylvain Tesson)

Questo argomento meriterà un articolo a sé. Sta di fatto che tra i numerosi pregiudizi sull’eleganza c’è quello che la dipinge come “scomoda”. Può essere impegnativa, perché richiede tempo, ma non scomoda: come già visto, una camicia in spiaggia può essere più comoda di una polo. Un pigiama, o una camicia da notte, non sono in nulla peggio del vivere in mutande e, per carità, mangiare a tavola come Cristiani anche se si scalda una razione di cibo nel forno a microonde e si è da soli, ci mantiene all’onor del mondo e ci evita l’abbrutimento. Il costo? Perdere 5 minuti a lavare un piatto e qualche posata in più, o a infilarci un indumento in più, o a guardare di che colore sono gli indumenti che scegliamo per mettere contemporaneamente. Solo così, quando ci agghinderemo per il grande pubblico, lo faremo con la naturalezza di chi lo fa sempre, non ce ne accorgeremo, e non arriveremo agitati al grande momento, che è la cosa meno elegante immaginabile su questa terra.

N. 6 Il modo di vestirsi è una preoccupazione sciocca. Ma è molto sciocco per un uomo non esser ben vestito. (Lord Chesterfield)

Ecco la frase di cui parlavo all’inizio dell’articolo. Dice tutto, e lo dice bene.

trascuratezza nel vestire

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.